Impianto fotovoltaico

Pannelli fotovoltaici

I pannelli fotovoltaici sono una delle 2 componenti principali dell’impianto fotovoltaico insieme all’inverter.

Il pannello è composto da celle fotovoltaiche che sono in grado di trasformare l’energia solare in energia elettrica. In un pannello fotovoltaico il numero delle celle è variabile, dipende dalla marca e dalla tecnologia utilizzata. In ogni caso il numero di celle può variare da 48 a 96.

L’efficienza di una cella è quindi di un pannello fotovoltaico dipende da quanta energia solare riesce a trasformare in energia elettrica. La tecnologia è in continuo miglioramento e quindi i dati variano abbastanza di frequente. Al momento possiamo dire che l’efficienza di un pannello fotovoltaico è di circa il 20%.

I pannelli fotovoltaici possono essere:

Monocristallino

i cristalli di silicio sono orientati tutti nella stessa direzione. Ciò permette di ottenere la massima potenza con la luce perpendicolare. La loro efficienza è va dal 18 al 21%.

pannello fotovoltaico monocristallino

Policristallino

i cristalli di silicio sono orientati in ordine casuale. Ciò fa si che con la luce perpendicolare non abbiano la stessa efficienza del monocristallino però riescono ad intercettare meglio la luce solare nel corso della giornata. L’efficienza va dal 15 al 17 %. Il policristallino è più economico del monocristallino.

pannello fotovoltaico policristallino

Esiste una terza tipologia che è quella dei moduli fotovoltaici in silicio amorfo: sono formati da uno strato in vetro o plastica su cui è posato uno strato molto sottile di silicio. La loro efficienza è molto bassa per cui per produrre la stessa quantità di energia prodotta da un monocristallino o policristallino occorre avere una superficie molto più ampia.

Quale pannello scegliere fra monocristallino o policristallino ?

Ultimamente i pannelli proposti sul mercato sono principalmente di tipo monocristallino poiché, avendo una efficienza maggiore, permettono di produrre maggiore potenza a parità di spazio occupato.

Non esiste comunque una tipologia ideale: ad esempio se abbiamo spazio a disposizione sul tetto possiamo valutare anche di utilizzare un pannello policristallino che ci permette (con alcuni pannelli in più) di produrre la stessa energia e magari facendoci spendere di meno.

In ogni caso, come già detto, non si può fare un discorso generale: occorre valutare la tipologia di pannello caso per caso sulla base di: bisogni della nostra casa, caratteristiche tecniche dei materiali, spazio a disposizione e budget a disposizione.

Va detto infine che il rendimento di un impianto non dipende soltanto dall’efficienza del pannello ma anche dai altri elementi come ad esempio:

  1. orientamento dell’impianto, quello ideale è a Sud
  2. inclinazione della falda su cui verrà installato l’impianto, quella ideale è di circa il 35%
  3. efficienza dell’inverter (che trasformando la corrente da continua ad alternata ha fisiologicamente delle perdite)
  4. temperatura dei pannelli: se il pannello si surriscalda (può accadere in estate) l’efficienza diminuisce
  5. eventuali ombreggiature che possono ridurre l’efficienza dell’impianto

Quali sono i criteri per scegliere il pannello più adatto ?

I criteri per scegliere un pannello fotovoltaico sono:

  1. la sua potenza (un pannello può avere una potenza che va dai 320 ai 400 W)
  2. le garanzie sul prodotto e la produzione (sul prodotto può essere di 12/25 anni, sulla produzione di solito è sempre 25 anni)
  3. la tecnologia utilizzata: alcuni pannelli (ad esempio Sunpower) hanno tecnologie migliori ma anche costi più alti

Detto questo, la scelta di un pannello deve essere fatta all’interno di una valutazione più complessiva che coinvolga le altre componenti dell’impianto (in primis l’inverter) ma anche altri fattori come lo spazio a disposizione sul tetto o eventuali ombreggiature che non possono essere eliminate (alberi, ecc.).

Inoltre la scelta di un impianto fotovoltaico nel suo complesso dovrebbe essere fatta innanzitutto a partire da un prospetto economico che comprenda i costi e i benefici dell’impianto e che tenga conto delle esigenze della singola famiglia.

Non è sempre detto che si debba scegliere il “top di gamma” che costa di più. Si possono avere gli stessi risultati anche spendendo di meno. Esempio: ad oggi il pannello fotovoltaico più costoso è quello che produce 400 W. Ma se voglio comunque un impianto di qualita e devo avere una potenza complessiva dell’impianto sempre di 4 kWp non è detto che debba per forza scegliere 10 pannelli da 400 W ma posso anche scegliere di installare 12 pannelli da 340 W che complessivamente costano meno.

La cosa importante da tenere presente è la seguente: non si deve scegliere il prodotto esclusivamente in base al prezzo scegliendo quello che costa di meno o il prodotto che costa di più pensando che sia il migliore di tutti. Non dobbiamo scegliere necessariamente il prodotto migliore di tutti ma quello più adatto alle nostre esigenze.

Quali sono le principali aziende produttrici di pannelli fotovoltaici ?

Nel settore degli impianti fotovoltaici le aziende produttrici sono molte ma quelle che forniscono prodotti di qualità (intesa come efficienza e garanzia sul prodotto) non sono così moltissime. Fra le aziende principali segnaliamo:

Pannelli fotovoltaici - LG Solar

LG Solar: una delle più grandi aziende di elettronica al mondo. Ha una linea di prodotti fotovoltaici che garantiscono ottime performance. I pannelli monocristallini LG Neon dotati della tecnologia Cello prevedono una garanzia di 25 sul prodotto e una produzione pari al 91% al 25° anno di vita.

Pannelli fotovoltaici Panasonc Solar

Panasonic Solar fa parte del gruppo giapponese Panasonic Corporation. Le attività di ricerca e sviluppo sulle cellule fotovoltaiche sono iniziate nel 1975.

La linea di pannelli denominata “HIT” prevede moduli ad elevata efficienza e sono caratterizzati da un design particolare in quanto tutto il pannello (non solo le celle e il backsheet, ma anche il telaio) è completamente nero.

Pannelli fotovoltaici QCells

QCells è un’azienda coreana facente parte del gruppo Hanwha Q Cells. L’azienda ha sviluppato la tecnologia Q.ANTUM che unisce le migliori caratteristiche di tutte le tecnologie più conosciute di celle solari. Grazie a questa tecnologia i pannelli fotovoltaici Q CELLS raggiungono in condizioni reali l’efficienza massima, anche con un cielo nuvoloso.

Pannelli fotovoltaici Sunpower

SunPower® è stata fino a dicembre 2019 un’azienda americana produttrice di celle fotovoltaiche basate sulla tecnologia “Back contact” (*) progettata presso la Stanford University. Usiamo il passato prossimo poiché nel dicembre 2019 l’azienda ha annunciato (vedi comunicato su Bloomberg.com) una separazione dell’area produzione delle celle e quella dell’area installazione impianti. Da questa operazione sono state create 2 aziende: la Maxeon Solar Technologies e SunPower. La prima si occuperà di produzione di celle solari, la seconda si concentrerà sull’attività di installazione di “solar farms”. Le due società, sebbene collegate da accordi di fornitura, saranno indipendenti. Di fatto SunPower esce dal mercato della produzione di celle fotovoltaiche che saranno prodotte da Maxeon la quale venderà le sue celle anche ad altre aziende.

(*) la tecnologia “Back contact”, in breve, consiste nel fatto che i moduli sono provvisti di contatti elettrici esclusivamente sul retro. Le celle non sono saldate ma incollate tramite una colla conduttiva su un “back sheet” che fa da contatto e connessione per i contatti positivi e negativi del pannello.

Quali sono i prezzi dei pannelli fotovoltaici ?

Più che concentrarsi sul costo dei pannelli fotovoltaici è importante valutare il costo dell’impianto fotovoltaico nel suo complesso (pannelli, inverter, strumenti di supporto, eventuale ottimizzatore, eventuali costi accessori, pratiche di allacciamento, ecc.). Il costo di un impianto fotovoltaico “chiavi in mano” da 3 kWp può andare da 6.300 € in su (dipende da quali materiali scegliamo, dalle garanzie, ecc.).

In ogni caso più che il costo dell’impianto dobbiamo capire se con quelle caratteristiche tecniche ed economiche è conveniente per la nostra casa. L’unico modo per avere una risposta chiara a questa domanda è ottenere un prospetto economico dell’impianto fotovoltaico (preparato dall’azienda che ci propone l’impianto) che ci dia un’idea non solo dei costi ma anche dei benefici.

Solo in questo modo saremo in grado di fare una scelta consapevole e utile.

Vedi un esempio di prospetto economico di un impianto fotovoltaico

Rivolgiti a Ecostili

Insieme alle imprese partner, possiamo occuparci di:

  1. Studio di fattibilità dell’impianto fotovoltaico
  2. Valutazione economico finanziaria
  3. Consulenza per tutte le pratiche necessarie
  4. Progettazione esecutiva dell’impianto fotovoltaico
  5. Fornitura, installazione e messa in esercizio dell’impianto
  6. Collaudo con strumentazione professionale

ed inoltre:

  1. Assistenza, manutenzione, verifiche di efficienza
  2. Monitoraggio da remoto dell’impianto
  3. Progettazione integrata di sistemi a pompa di calore ed accumulo per sfruttare al meglio l’energia elettrica prodotta

Inviaci la tua richiesta

Se preferisci, puoi contattarci al numero: 370.1021302

Quando desideri essere richiamato/a ?

Scrivi un tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Nel 2020 con il "bonus facciate" si potrà detrarre il 90% dei costi per i lavori, cappotto termico incluso

Vedi tutti i dettagli del "bonus facciate"
close-link
Avvia la chat
1
Vuoi maggiori informazioni ?
Vuoi maggiori informazioni ? Clicca su "Avvia la chat" per mandarci un messaggio su Whatsapp
Powered by