Consulenza preliminare: perché è necessaria

Consulenza energetica

Il Superbonus 110% è un’ottima opportunità per i cittadini, i professionisti e le imprese.

Allo stesso tempo va ricordato che le attività necessarie per preparare e realizzare gli interventi che permettano di beneficiare delle detrazioni fiscali del 110% sono molte e vanno realizzate tutte con grande attenzione.

Riteniamo che le fasi più importanti di questo vero e proprio “progetto” siano proprio quelle iniziali (in verde nello schema che trovi qui sotto) dove occorre capire se e come si riesce a rientrare nella detrazione del 110% e quali sono le scelte da fare per ottenere questo risultato.

Noi possiamo fornire le informazioni e le attività necessarie per completare questo progetto in maniera soddisfacente per tutti, committente, professionisti e imprese.

Le fasi del progetto Superbonus 110%

Schema superbonus 110% (ST)

Schema superbonus 110% (ST)

1) Verifica preliminare

  • Raccolta dati edificio (misure, foto, impianti, ecc.)
  • Verifiche urbanistiche e catastali
  • Ulteriori verifiche (libretto caldaia, ecc.)
  • Redazione documento sulla verifica preliminare

2) Pre-analisi energetica

  • APE prelavori
  • Verifiche su interventi richiesti e/o necessari
  • Stima preliminare dei costi
  • Accesso a Superbonus o altre detrazioni fiscali

3) Definizione progetto lavori

  • Progetto esecutivo
  • Relazione tecnica («ex Legge 10»)
  • Computo metrico

I motivi per contattarci

  1. Perché intendi riqualificare la tua casa e vuoi giustamente beneficiare delle detrazioni fiscali previste
  2. Perché ritieni che la consulenza preliminare sia necessaria, nel tuo interesse, per:
    • verificare se ci sono i presupposti per avviare l’iter del superbonus 110%
    • capire quali interventi si possono / devono fare e quali non si possono / devono fare
    • conoscere quali tipologie di prodotti utilizzare e quali non conviene utilizzare
  3. Perché ritieni che i professionisti e le imprese, nell’ambito del superbonus 110%, debbano fare il loro mestiere che è quello di valutare, progettare e realizzare i lavori e quindi non gli si può chiedere di diventare anche esperti di prestiti bancari
  4. Perché sei disposto a valutare la possibilità di cedere direttamente il credito alla tua banca o ad altri intermediari finanziari

Se ti ritrovi con queste motivazioni saremo ben contenti di ricevere la tua richiesta, certi di poter fare un ottimo lavoro insieme

Richiedi una consulenza

I motivi per cui non contattarci

  1. Se pensi che il percorso del superbonus sia semplice
  2. Se pensi che visto che è tutto gratis allora qualche intervento da fare si deve trovare per forza
  3. Se pensi che “la ditta si deve occupare di tutto e deve pure fare lo sconto in fattura perchè io non tiro fuori un euro”

Se il tuo atteggiamento è questo riteniamo che sarà più utile per te trovare altri interlocutori

Invia un tuo commento

guest
Città

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Angelo Braga

Buonasera, in un condominio minimo costituito da tre unita la spesa ammissibile per la sostituzione dell’impianto centralizzato (intervento trainante) è pari a €. 20.000 x 3 = €. 60.000
Ammesso che i condomini possano accedere al Superbonus, per un eventuale intervento di riscaldamento a pavimento su tutte le tre singole unità, si potrà attingere ad altri massimali o
il tutto dovrà rientrare nei 60.000 euro? Grazie mille Angelo Braga

error: Contenuto protetto.
2
0
Vuoi inviare un commento o fare una domanda ?x
()
x