Eliminare la muffa dai muri definitivamente (2019)

By 13 Luglio 2019 Blog Ecostili

E’ possibile eliminare definitivamente la muffa dai muri ?

La risposta è si ma ricorrendo alle soluzioni corrette: vediamole insieme in questo articolo.

Iniziamo da una breve introduzione: il problema della condensa e quindi della muffa nei muri non è solo estetico e non riguarda solo l’arredamento della casa.

La presenza di muffe puo’ essere molto pericolosa per la salute delle persone che ci vivono: le spore possono essere inalate e causare problemi di respirazione oltre che di allergie.

Secondo una ricerca dell’Organizzazione Mondiale della sanità circa il 50% degli edifici abitativi presenti in europa soffre di umidità eccessiva.

Cause della presenza della muffa nei muri

La muffa nelle pareti si puo’ creare per questi 2 motivi:

  1. Muffa da condensa
  2. Muffa da umidità di risalità

Muffe da condensa

Il problema della muffa si crea quando si uniscono 2 elementi: una percentuale troppo alta di umidità e una temperatura delle pareti al di sotto di una certa soglia.

Va detto che l’umidità nelle nostre case è un fattore fisiologico: l’umidità viene prodotta da vari fattori, le persone stesse producono vapore acqueo.

Il fatto è che si aggiungono altri fattori che portano la percentuale di umidità a livelli troppo alti, non da ultimo la sostituzione degli infissi con modelli “a tagli termico”.

Questi infissi hanno ovviamente un vantaggio legato alla minore dispersione termica ed un maggiore risparmio energetico. Ma il fatto di non prevedere alcuno scambio d’aria con l’esterno provoca il ristagno del vapore acqueo all’interno della casa.

La presenza eccessiva di vapore acqueo si combina con le temperature delle pareti fredde non isolate, in particolare nella zona dei “ponti termici” (solitamente le zone in alto o in basso delle stanze).

Quando si crea la muffa ? Quando si raggiunge il cosiddetto “punto di rugiada”.

Da Wikipedia:

  • Per temperatura di rugiada si intende la temperatura alla quale, a pressione costante, l’aria (o, più precisamente, la miscela aria-vapore) diventa satura di vapore acqueo.
  • Essa indica a che temperatura deve essere portata l’aria per far condensare in rugiada il vapore d’acqua in essa presente, senza alcun cambiamento di pressione.
  • Qualsiasi eccedenza di vapore acqueo passerà allo stato liquido

Come si calcola il punto di rugiada ? Si calcola in base ad una tabella

Come eliminare la muffa dai muri definitivamente - punto di rugiadaLa tabella ci dice che se nella stanza c’è una temperatura di 20°C, e la parete è a 14,4°C, allora quando l’umidità dell’aria raggiunge il 70% si forma condensa sulla parete.

Nota: per misurare la temperatura di una parete si puo’ utilizzare una termocamera che permette di “vedere” la temperatura delle varie zone della parete, mentre per controllare la percentuale di umidità si puo’ utilizzare un igrometro.

Soluzione

Avendo presente la tabella relativa al punto di rugiada è evidente che le soluzioni per le muffe dovute a condensa sono solo 2:

  1. Isolamento termico delle pareti per aumentarne la temperatura superficiale (*)
  2. Impianto di ventilazione meccanica controllata per diminure l’umidità presente in casa

(*) Isolamento termico tramite cappotto termico (esterno o interno) oppure tramite insufflaggio.

Altri inteventi come la pittura antimuffa non servono ad eliminare la muffa dai muri definitivamente ma sono solo un palliativo perchè agiscono sulle conseguenze e non sulle cause del problema.

I ponti termici e il problema delle condense

In caso di intervento di isolamento termico (in particolare se si ricorre all’insufflaggio) occorre tenere presente che parti dell’edificio non vengono isolate del tutto: queste parti vengono definite “ponti termici”.

Queste zone, non essendo isolate termicamente, manterranno una temperatura inferiore alla zona dove viene posato l’isolante termico.

Nel caso dell’insufflaggio il ponte termico é presente nella zona superiore o inferiore della parete (interpiano) oppure se nella parete isolata sono presenti colonne, finestre, ecc.

In questo caso il solo intervento di isolamento termico potrebbe accentuare il problema della condensa e quindi della presenza di muffe in quanto i ponti termici potrebbero diventare una zona dove si concentra la condensa.

In tal caso l’intervento di isolamento termico è utile perchè permette di ridurre comunque la dispersione di calore ma va progettato con attenzione ed eventualmente abbinato all’installazione di un sistema di ventilazione meccanica controllata.

Per riassumere

Intervenendo su uno dei 2 fattori che causano la condensa (temperatura pareti, percentuale di umidità) il problema delle muffe viene risolto in maniera definitiva. Ancora meglio se si interviene su entrambi.

Muffe da umidità di risalita

L’umidità di risalita ha una causa completamente diversa dal problema precedente ed è un problema che si verifica con minore frequenza poichè si verifica di solito al piano terreno di un edificio.

Per particolari caratteristiche dell’edificio puo’ accadere che la parete della casa diventi una sorta di “spugna” che tende ad assorbire l’umidità (in certi casi si tratta di acqua) facendola risalire sulla parete.

La presenza di questa umidità ovviamente tende a creare macchie nella parete e a degradarne la struttura.

Soluzione

La soluzione definitiva per questo tipo di problema è fare in modo che l’umidità presente nella zona sottostante non possa risalire attraverso il muro.

Come si puo’ impedire ? Esistono sistemi che porpagano onde elettromagnetiche che interrompono la risalita dell’acqua attraverso i muri.

S tratta quindi di una soluzione definitiva dato che agisce sulla causa del problema impedendo che il muro continui ad essere infiltrato dall’acqua che risare dal basso.

Tutte le altre soluzioni sono dei palliativi, con il tempo il problema si ripresenterà.

Note su questa tipologia di intervento

  1. Il dispositivo che propaga le onde elettromagnetiche non è alimentato e quindi non assorbe potenza elettrica. All’interno del dispositivo c’è un magnete permanente, certificato, che attraverso un sistema brevettato emette un’ onda magnetica.
  2. La società produttriche garantisce il corretto funzionamento del dispositivo per 20 anni,
  3. Il dispositivo non ha bisogno di manutenzione in quanto non è alimentato e non ha parti deteriorabili nel tempo.
  4. Il sistema è stato testato in laboratorio su strutture di cellule animali, vegetali in tutte le situazioni classiche: con il sistema appoggiato sulle cellule e a una distanza “oltre i 7 metri” ma nel medesimo contesto ambientale: i risultati hanno escluso qualsiasi interazione con l’organismo umano.

In conclusione: cosa fare per eliminare la muffa dai muri definitivamente ?

La prima cosa che ti consigliamo di fare se hai questo tipo di problema in casa tua è richiedere un sopralluogo di un professionista che ti possa far conoscere al meglio le varie soluzioni e proporti quella più adatta per la tua casa.

Perché rivolgersi a noi

Rivolgendoti ad Ecostili avrai una consulenza professionale per scegliere l’intervento migliore per la tua casa. Una volta deciso quali lavori realizzare ti permette inoltre di avere un unico referente in tutte le fasi successive:

  1. Gestione delle pratiche richieste per iniziare i lavori (che possono variare a seconda dell’intervento)
  2. Coordinamento delle varie fasi di intervento fino al completamento dei lavori
  3. Disbrigo delle pratiche per ottenere le detrazioni fiscali

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.